Crea sito

11/2016 - Alà dei Sardi - Blog - Alà dei Sardi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Un libro sugli eroi della marcia

Alà dei Sardi
Pubblicato da in Sport ·
Tags: libromarciaatleticapastorini
Indubbiamente sede più degna del paese di Alà con la presenza in sala dei tantissimi appassionati cultori locali dell’atletica e della marcia più in particolare, non poteva esserci. L’occasione era la prima uscita pubblica del libro “Il fabbricatore di Campioni” di Pietro Pastorini. I testi curati dallo scrittore Gabriele Perinelli, descrivono la vita e i prestigiosi risultati conseguiti da Pastorini in tanti anni di attività, prima come atleta praticante e poi in qualità di esimio forgiatore e allenatore di un nutrito nucleo di campioni di livello mondiale nella specialità della marcia. Gli onori di casa sono stati fatti dal sindaco Francesco Ledda: è stato esaltato il ruolo che il piccolo centro di Alà ha svolto per decenni non solo a livello isolano nella promozione del cross e della marcia. Con la sapiente e instancabile guida di Antonello Baltolu, è stato rilevato, hanno così fatto onore a sè e al loro paese i vari Tonino Erre, Gianni Mette, Abele Contu, Aurelio Pinna, Giovanni Pigozzi, Alberto Contu e tanti altri bravissimi ragazzi e ragazze. Pietro Pastorini, attuale responsabile tecnico della nazionale elvetica nel settore marcia, lomellinese di nascita, ha operato prevalentemente a Milano. Era giunto decine d’anni fa per la prima volta ad Alà come accompagnatore-allenatore con un folto gruppo di atleti azzurri per partecipare al Trofeo Sant’Agostino da cui poi è nato il ben noto Trofeo Alasport. Sin da giovane ha praticato la marcia trasmettendo poi la sua passione a un infinità di atleti fra i quali campioni quali Perricelli, Didoni e Maurizio Damilano. (g.sq.)



Inaugurato il monumento che ricorda i caduti in guerra

Alà dei Sardi
Pubblicato da in Cronaca ·
Tags: monumentocaduti
Si è svolta sabato ad Alà la cerimonia per ricordare la Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate. La manifestazione ha previsto anche l’inaugurazione del Monumento ai Caduti in granito bianco con a fianco le due targhe in marmo coni i nomi dei caduti alaesi in entrambe le Guerre Mondiali. La commemorazione si è svolta alla presenza del sindaco Francesco Ledda, degli assessori e consiglieri, del presidente della Sezione Combattenti di Alà Giuseppe Scanu, promotore unitamente ai Soci della Sezione del progetto e organizzatore della cerimonia. Una folla numerosa e la partecipazione di parecchi bambini delle scuole accompagnati dai rispettivi insegnanti, hanno reso l’evento più sentito.
La liturgia ha avuto inizio con la benedizione del monumento da parte del parroco e la celebrazione della messa, intervallata dai canti del Coro S.Agostino di Alà. Al termine, hanno preso la parola il sindaco e i presidenti della sezione di Alà e della Federazione di Sassari. (s.d.)



Facebook
Torna ai contenuti | Torna al menu